Demografia qualitativa

Da Demopædia.
Demografia qualitativa  


La demografia (101-1) abbraccia anche lo studio delle relazioni fra fenomeni demografici, da un lato, e fenomeni economici e sociali, dall’altro. Qualcuno adopera, a tal riguardo, specificazioni quali demografia economica 1 e demografia sociale 2, che però non sono entrate nell’uso in Italia. Lo stesso dicasi della demografia qualitativa 3, intesa come studio della distribuzione di caratteri qualitativi — intellettuali, fisici, sociali, ecc. — in seno ad una popolazione (101-3): studio, il quale si avvantaggia, in special modo, delle conoscenze acquisite dalla genetica di popolazione 4. L’ecologia umana 5, che studia la distribuzione territoriale (301-3) e l’organizzazione delle comunità, prestando una attenzione particolare ai processi di concorrenza o cooperazione che in esse si manifestano, ha numerosi punti di contatto con la demografia; così come avviene per la biometria 6, che costituisce un sistema di indagini statistiche su collettività di esseri viventi, limitatamente al loro aspetto biologico, e sulle forme e funzioni degli organismi viventi.

  • 1. Tenendo conto del fatto che la demografia ha connessione con molteplici scienze, biologiche, storielle, economiche, sociali, ecc, e che si può pensare a concezioni via via più late della disciplina, in cui si usufruisce in misura crescente dei contributi delle scienze affini, è stata data la denominazione di demografia integrale all’indirizzo che si avvantaggia di questi contributi nella massima misura possibile.
    Viene talora usata l’espressione demografia differenziale per indicare lo studio delle diversità di manifestazione di fenomeni demografici al variare delle caratteristiche biologiche, economiche e sociali dei gruppi umani.
  • 3. Qualcuno ha impiegato l’espressione teoria qualitativa della popolazione nel senso speciale di analisi statistica dei processi di scelta che avvengono in una popolazione (101-3) eterogenea (per differenza di razza, lingua, religione, interessi) e mediante i quali i fattori tendenti a moltiplicare le affinità, prevalendo per continuità ed efficacia su quelli cospiranti ad accrescere i contrasti, favorirebbero la formazione di una collettività sempre più omogenea e coerente sul territorio in cui è organizzata a Stato (305-3).
  • 4. Non si confonda la genetica di popolazione colla genetica umana, la quale ultima disciplina si occupa della trasmissione dei geni (910-3) nella specie umana, mentre la prima studia la loro distribuzione in seno ad una popolazione (101-2) qualsiasi di esseri viventi.
  • 5. ecologia, s.f. — ecologico, agg. — ecologo, s.m.: specialista di ecologia.
  • 6. biometria, s.f. — biometrico, agg. — biometrista, s.: specialista di biometria.
    Il vocabolo biometria viene talvolta impiegato, in senso assolutamente generico, per designare il complesso delle applicazioni della statistica ai fenomeni biologici.


Segue...