71

Da Demopædia.


Questa pagina è un brano della prima edizione del dizionario demografico multilingue.
Sopprimere prego questo avvertimento se lo modificate.
Introduzione | Prefazione | Indice
Capitolo | Generalità indice 1 | Elaborazione delle statistiche demografiche indice 2 | Stato della popolazione indice 3 | Mortalità e morbosità indice 4 | Nuzialità indice 5 | Fecondità e fertilità indice 6 | Movimento generale della popolazione e riproduttività indice 7 | Migrazioni indice 8 | Demografia e problemi economico-sociali indice 9
Sezione | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 20 | 21 | 22 | 23 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 40 | 41 | 42 | 43 | 50 | 51 | 52 | 60 | 61 | 62 | 63 | 70 | 71 | 72 | 80 | 81 | 90 | 91 | 92 | 93

71

710

Lo studio della riproduttività 1 tratta del rinnovamento incessante nel corso del tempo delle generazioni (cfr. 116), studiate come insiemi rinnovabili 2. Si parla di riproduttività lorda 3 quando si astrae dalla mortalità prima della fine dell’età feconda (620-1*), e di riproduttività netta 4 nel caso opposto.

  • 1. In luogo di riproduttività trova anche impiego il vocabolo riproduzione.

711

Fra le varie misure possibili della riproduttività (710-1) di una popolazione, molto usati sono i saggi di riproduttività 1, ottenuti ragguagliando al contingente originario di una generazione (cfr. 116), reale o fittizia (cfr. 713-3), di femmine o di maschi, il numero di nati dello stesso sesso dalla medesima. Di solito, salvo indicazioni contrarie, il calcolo viene svolto con riguardo al sesso femminile, e si ha così un saggio di riproduttività femminile 2, che fornisce il numero medio di figlie per ogni neonata della generazione originaria. Il saggio netto di riproduttività femminile 3 (cfr. 710-4), o saggio netto di riproduttività 3 per antonomasia, indica, pertanto, quante figlie si sono avute per ogni neonata della generazione di partenza, nelle condizioni date di mortalità e di attività procreatrice (601-2*), mentre il saggio lordo di riproduttività femminile 4 (cfr. 710-3), o saggio lordo di riproduttività 4, fornisce il corrispondente numero, supposta però nulla la mortalità sino al termine dell’età feconda (620-1*). Analogamente, si cai colano saggi di riproduttività maschile 5, e sono stati anche proposti vari tipi di saggi di riproduttività congiunta 6, che in una od altra forma tengono conto di ambedue i sessi. Di solito, il calcolo dei saggi di riproduttività viene svolto per contemporanei (153-2*); quando invece si operi seguendo nel corso della sua esistenza una concreta generazione (116-1) di nati, si possono ottenere saggi di riproduttività per generazione 7. Mancando i dati analitici sulle nascite per età della madre (o del padre) necessari al calcolo dei saggi sopra menzionati, si può far ricorso al metodo di sopravvivenza dei nati 8, o indice di sostituzione 8 cosiddetto: in questo indice (136-1), si confronta un rapporto bambini-donne (calcolato in varie guise, cfr. 630-8) effettivamente osservato con un rapporto analogo stabilito sulla base della popolazione stazionaria (703-6) corrispondente alle condizioni della mortalità del momento.

  • 1. In questo, come negli altri elementi terminologici del paragrafo, qualcuno usa parlare di riproduzione (710-1*) piuttosto che di riproduttività, e di tasso, anzichè di saggio.
  • 3. Detto anche saggio di riproduttività di Boeekh, o saggio di riproduttività di Kuczynski, o saggio di riproduttività di Boeckh-Kuezynski, dal nome dei demografi, che ne hanno, rispettivamente, introdotto ed affermato l’uso.

712

Altri saggi di riproduttività (711-1) sono stati introdotti, come ad esempio quelli che tengono distinto conto della componente legittima 1, da una parte, e della componente illegittima 2, dall’altra, della riproduttività (cfr. 610). Si costruiscono anche saggi di riproduttività che tengono conto della nuzialità 3 (cfr. 501-1): essi mirano a fornire il numero di figlie legittime che una neonata finirebbe per avere mantenendosi costanti nel tempo le condizioni accertate in un dato periodo. Analoghi saggi possono esser calcolati basandosi sul sesso maschile, anziché su quello femminile, come si fa comunemente.

713

La velocità di rinnovamento delle generazioni (cfr. 116) può essere caratterizzata dalla durata media di una generazione 1, o dall’intervallo medio fra generazioni successive 1: intervallo che, nel caso di una generazione di femmine, corrisponde all’età media delle madri 2 alla nascita delle loro figlie. I saggi di riproduttività (711-1) per contemporanei (153-2*), quali indici (136-1) sintetici basati sull’esperienza di un aggregato di generazioni in un ristretto periodo di tempo, possono essere interpretati come saggi di riproduttività di una generazione fittizia 3, o generazione ipotetica 3.

  • 2. L’intervallo medio fra successive generazioni di maschi corrisponde alla età media dei padri alla nascita dei loro figli.
  • 3. In senso più generale, si può anche parlare di coorte fittizia, o coorte ipotetica (cfr. 116-2).

* * *

Introduzione | Prefazione | Indice
Capitolo | Generalità indice 1 | Elaborazione delle statistiche demografiche indice 2 | Stato della popolazione indice 3 | Mortalità e morbosità indice 4 | Nuzialità indice 5 | Fecondità e fertilità indice 6 | Movimento generale della popolazione e riproduttività indice 7 | Migrazioni indice 8 | Demografia e problemi economico-sociali indice 9
Sezione | 10 | 11 | 12 | 13 | 14 | 15 | 16 | 20 | 21 | 22 | 23 | 30 | 31 | 32 | 33 | 34 | 35 | 40 | 41 | 42 | 43 | 50 | 51 | 52 | 60 | 61 | 62 | 63 | 70 | 71 | 72 | 80 | 81 | 90 | 91 | 92 | 93